Dal Perù, cioccolato a filiera corta

Uno scorcio dell'Alto Huayabamba, nell'Amazzonia peruviana

 

 

Il buon cioccolato fa la felicità dei buongustai, ma non sempre quella di chi lo produce. Troppi gli sfruttatori e gli speculatori che separano i produttori dai consumatori. Per far fronte alla lunga filiera che dalle piantagioni di cacao arriva alle profumate tavolette avvolte nella stagnola, 35 famiglie di piccoli coltivatori di cacao della regione dell'Alto Huayabamba, nell'Amazzonia peruviana, nel novembre 2015 hanno dato vita all'impresa Choba Choba.

Una volta spedito in Europa, il cacao viene lavorato e confezionato da specialisti svizzeri del settore, che provvedono anche a ricevere le ordinazioni ed effettuare le consegne.

 

 


 

 

Altra particolarità, ogni varietà di cacao, dal profilo aromatico unico, si trasforma in un cioccolato prodotto in serie limitate. Ogni due mesi Choba Choba crea un cofanetto specifico contenente tre tavolette di cioccolato nero a partire da una sola varietà di cacao. Una pura, mentre le altre due contengono «integrazioni» scelte con cura: pepe dello Sri Lanka, arancia sanguinella, frutto della passione o zenzero. Piaceri del palato ai quali si uniscono confezioni di buon gusto estetico, evocative delle origini lontane di un prodotto che è diventato una specialità svizzera.

 

 

Per saperne di più, clicca sul sito di Choba Choba

 

 

Oswaldo, uno dei produttori di Choba Choba

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi