Londra, i due piccioncini di St Bride’s Church

Rupert e Jerry

 

 

Sperando di fare cosa gradita ai patiti del film dell’orrore a lieto fine, riprendiamo dai giornali la notizia che sabato 5 marzo dell’anno di grazia 2016 si è celebrato il matrimonio tra il pluridivorziato magnate dei media Rupert Murdoch e la mai impalmata signorina Jerry Hall, ex modella e attualmente attrice. La notizia in sé non è di competenza nostra, ma ci ha incuriosito quella parte dell’ottimo articolo scritto per La Stampa da Vittorio Sabadin, in cui si parla della chiesa che ha ospitato la cerimonia. Un edificio già celebre che, dopo un simile evento, viene proiettato nello spazio inviolabile del mito.

 

 

St Bride's Church, lustra per accogliere i promessi sposini

 

 

La chiesa della St Bride’s Church non è stata scelta a caso. È molto famosa non solo perché è stata progettata nel 1672 dal grande architetto Christopher Wren e perché ha una guglia a forma di torta nuziale («Bride» significa «sposa»), ma anche perché era la chiesa dei giornalisti e dei tipografi negli anni in cui tutti i giornali inglesi avevano sede e impianti di stampa a Fleet Street. Quando proprio Murdoch decise negli Anni 80 di chiudere le tipografie, licenziare i poligrafici e spostare i suoi giornali a Wapping, subito dopo il Tower Bridge, 6000 lavoratori scesero in sciopero per settimane.

Poligrafici, impiegati e giornalisti andavano spesso a St Bride’s, a pregare che i primi, ancora primitivi computer acquistati da Murdoch non causassero il loro licenziamento. Fleet Street resta comunque il luogo spirituale dei giornalisti inglesi, pieno di memorie – soprattutto pub - della loro secolare presenza, e il matrimonio di oggi sembrerà a molti, se non proprio un celebrativo ritorno nel luogo del delitto, almeno la simbolica chiusura di un doloroso, ma inevitabile ciclo.

 

 

St Bride's Church con il caratteristico campanile a forma di torta di nozze

 

 

L'invito

 

 

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi