Cina, cielo rosa su Nanchino

Nanchino 0

 

Una strana nebbia è apparsa ieri, mercoledì 23 dicembre 2015, al di sopra della città di Nanchino, nell'est della Cina. Chi l'ha definita rosa, chi viola, ma si potrebbe anche dire fucsia. Il colore è stato comunque talmente insolito da intrigare gli internauti cinesi che si sono scatenati scambiandosi diversi scatti monocromatici attraverso Weibo, l'equivalente cinese di Twitter.

Secondo le traduzioni realizzate dal quotidiano inglese Guardian, si tratterebbe di un impasto di luce del tramonto e smog. Se a Pechino l'inquinamento rende l'aria grigia a Nanchino si propende per il rosa-viola-forse-fucsia.

L'effetto vie en rose non ha tranquillizzato gli internauti. «Il cielo rosa è un segno?», chiede uno. «Sì, che il cielo della città è marcio», gli ha risposto un altro. È dall'inizio della settimana che una nube di smog si è abbattuta sulla metropoli cinese. Fino a che un tramonto dai colori particolarmente accesi, riflesso dalle particelle di polvere sospese nell'atmosfera, non ha creato questo fenomeno.

Uno scienziato dell'Università di Nanchino ha naturalmente cercato di smorzare l'allarme dichiarando a un giornale locale che «il cielo rosa» non rappresenta di per sé un pericolo per gli abitanti. E ha poi aggiunto, con cinico realismo, che non aggrava il livello di schifezze volatili di cui è normalmente satura l'aria cittadina.

Nelle ultime ore, Nachino ha raggiunto un livello di inquinamento di dieci volte superiore al massimo stabilito dall'Organizzazione mondiale della sanità.

 

 

Così si respira a Pechino

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

 

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi