Cuba, i trans di Claudia

gonzalez8une

 

 

Fotografa d’origine cilena, cresciuta in Spagna, Claudia González ha realizzato una serie di ritratti di transgender cubani mettendo a fuoco il suo obiettivo sul dittico prima-dopo il cambiamento di sesso. Battezzato «Reassign», dal termine inglese che definisce la fase chirurgica della trasformazione, il suo lavoro ha lo scopo di modificare allo stesso modo l’opinione di chi guarda con pregiudizio a una comunità confinata nella povertà e spesso costretta alla prostituzione.

Il progetto Reassign è maturato nel 2011, dopo un incontro di Claudia con un modello che le aveva confidato le sue difficoltà a fare accettare il suo stato sessuale. A Cuba, la fotografa si è messa in contatto con un organismo pubblico di educazione sessuale, il Cenesex, diretto Mariela Castro, figlia del presidente

Raúl Castro. Questa istituzione si batte soprattutto per una migliore integrazione della comunità Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) nella società cubana.

Sulle prime, racconta Claudia, «si sono mostrati scettici», temendo una messinscena spettacolare e deviante della transessualità. Tutto il contrario di ciò che lei si proponeva: i suoi modelli hanno posato in maniera naturale, «restando se stessi», sottolinea. «Bisogna trattare il tema transgender in maniera documentaria affinché il pubblico, guardando le foto, si accorga a colpo d’occhio della vita che conducono i transgender; non solo a Cuba, ma anche in Paesi ritenuti tolleranti come l’Olanda», ha confidato Claudia al giornale Diario de Cuba. Le sue «carte d’identità» sfidano i pregiudizi dei voyeur che associano i trans alla prostituzione. «Non vivono da emarginati», ha precisato Claudia. «Sono parrucchiere, infermiere, laureate».

I suoi ritratti, realizzati nel corso del 2012, hanno convinto le istituzioni cubane a organizzare una mostra di Reassign all’Avana.

Fotogalleria

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi