Islanda, il volo della fenice

Aurora boreale 0

 

 

Non ci eravamo ancora rimessi dallo sbalordimento provocato dall'apparizione della «mano di Dio» (vedi ultima foto), quando il cielo ci ha fatto un'altra sorpresa. Quel che sembra una fenice, il mitico uccello rinato dalle proprie ceneri altro non è che una straordinaria aurora boreale prontamente catturata dall'obiettivo del sessantaquattrenne fotografo Hallgrimur P. Helgason a Kaldrsel, in Islanda.

 

 

Aurora boreale 1

 

 

Quanto alla cosiddetta mano di Dio, che in realtà ha le sembianze di un pugno pronto a essere sferrato, si tratta di un ammasso di nubi rossastre avvistato nel cielo del Portogallo lo scorso gennaio. Non è la prima volta che simili formazioni di nuvole, accese dalla luce del sole, si manifestino con forme bizzarre che attizzano l'immaginazione degli impressionabili sempre pronti a ravvisarvi «segni» soprannaturali.

 

 

La mano di Dio 0

 

 

Nel gennaio del 2014, sul cielo di New York apparve una «croce fiammeggiante» e un'altra mano di Dio fu avvistata dal telescopio spaziale Chandra X-ray della Nasa. Gli scienziati spiegano che si tratta di casi di pareidolia, cioè di un'illusione del subcosciente che tende ad attribuire sembianze di oggetti o di volti a forme del tutto casuali. Lo immaginavamo, pur ignorando l'esistenza di quel parolone, il quale nulla toglie al potere dell'immaginazione. Lassù qualcuno ci ama. E vuole stupirci.

 

 

La mano di Dio 1

 

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi