Milano, facce da Expo in piazza Duomo

IMG_5348 copia

 

di Silvia Tenenti

Altro che cardo e decumano, il mondo è qui tra i piccioni e i rivenditori di carabattole, tra Vittorio Emanuele II a cavallo e i selfie mad men, women comprese, tra il Palazzo Reale e la Galleria anch'essa dedicata al Savoia che si fece cucire addosso l'Italia da Cavour e Garibaldi.

Le Expo vivacchiano e tramontano, gli ombelichi restano. E l'ombelico di Milano è da sempre piazza Duomo. Tutti passano di lì e adesso che c'è l'esposizione universale ne passano di più. Più colorati, ma soprattutto più stravaganti. Di natura o per farsi notare. Fotografare, forse. E ne hanno ben donde perché, mentre sono scomparsi i ghignari di piazza che avvicinavano le mamme per proporre loro una foto coi marmocchi tra i piccioni, attorno agli ombelichi bazzicano spesso, insieme agli immancabili autarchici, fior di reporter.

Una è Silvia Tenenti che, dopo aver girato il mondo intero, sente il bisogno di andare a rivederselo a due passi da casa. Portando con sé un iPhone. Quando si è bravi basta un giocattolo per cogliere al volo lo spirito del tempo e i suoi abitanti, lo spirito del luogo e i suoi passanti. Che sorridono all'obiettivo senza che neanche tu glielo chieda. Perché sono fotogenici. Perché sono contenti di trovarsi al centro dell'attenzione. Perché sono contenti di trovarsi a Milano.

Il mondo di piazza Duomo (galleria)

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi