Russia, le renne di Trockij

stalin-non-lo-pulisce-nessuno

 

 

di Murakami Haruki

 

«Riguardo ai luoghi di confino, ho letto qualcosa di Trockij, ma per qualche ragione i soli passaggi che mi siano rimasti in mente sono quelli che parlano degli scarafaggi e delle renne. A proposito di renne…

«Pare che Trockij sia scappato dal luogo dov'era confinato rubando, col favore dell'oscurità, una slitta tirata da quattro renne. Le renne si lanciarono ventre a terra attraverso la distesa argentea della tundra gelata. Il loro fiato si condensava in nuvolette bianche, i loro zoccoli disperdevano la neve immacolata. Due giorni dopo, quando raggiunsero una stazione ferroviaria, crollarono esauste e non si rialzarono più. Trockij abbracciò le bestie morte e fece un voto, il viso rigato di lacrime: “Costi quel che costi, farò la rivoluzione e porterò giustizia e ideali a questo Paese”.

«Sulla Piazza Rossa ancora oggi si erge la statua di bronzo delle quattro renne. Che guardano una a est, una a nord, una a ovest, una a sud. Nemmeno Stalin riuscì a far abbattere quella statua. La gente che visita Mosca dovrebbe andare sulla Piazza Rossa il sabato mattina. Potranno vedere uno spettacolo rincuorante: ragazzini delle medie – le guance arrossate e il fiato bianco nell'aria gelida – che strofinano e puliscono bene bene le renne».

Così scriveva Murakami Haruki nel suo romanzo breve «Flipper» del 1973. Ho fatto qualche ricerca per verificare la fondatezza di questa storia e trovare un'immagine inerente, ma senza esito. Mi son dovuto accontentare della foto di una statua di Stalin lordata da deiezioni avicole e che nessuno ha evidentemente intenzione di ripulire. Ben gli sta al dittatore che fece uccidere Trockij il 21 agosto 1940 in Messico dal sicario Ramón Mercader.

Ai lettori, ai colleghi giornalisti e ai viaggiatori chiedo se sanno nulla di questa storia o possono aiutarmi a scovare una foto delle benemerite renne.

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi