Tom Hart Dyke, cacciatore di piante

Le orchideee costarono a Tom Hart Dyke nove mesi di prigionia nella giungla colombiana

 

 

Nel Duemila, Thomas Hart Dyke, allora ventiquattrenne, si trovava nella giungla colombiana alla ricerca di una delle specie di orchidee più rare del mondo quando fu catturato dai guerriglieri delle Farc, le Forze armate rivoluzionarie della Colombia. Rimase loro ostaggio nove mesi. Per resistere agli stenti della prigionia, l'aristocratico britannico s'immaginò giardiniere. E su un quadernetto, che i suoi carcerieri gli avevano permesso di tenere, prendeva appunti per il giardino dei suoi sogni.

Il sogno lo ha realizzato con la creazione del World Garden, nella proprietà di famiglia di Lullingstone, Regno Unito. Il Mondo Giardino, che vanta circa 10 mila varietà di piante tropicali, ha continuato ad arricchirsi dopo la sua apertura al pubblico nel 2005. Nel 2008 è stata inaugurata la serra dei cactus e delle succulente. Accudito dal proprietario insieme ad alcuni volontari, il giardino è così importante da avere avuto l'onore di una lunga visita del principe Carlo e di sua moglie Camilla nel 2014.

Il castello di Lullingstone si trova vicino a Eynsford, nel Kent, a sud-est di Londra.

Per consultare il sito di Tom Hart Dyke, clicca qui

 
Piccola galleria fotografica del World Garden

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi