Frontiere, l’oscar del miglior passaporto 2016 va a…

passaporto

 

Quando si tratta di passare una dogana, ci sono passaporti che aprono più porte di altri. Nel 2016 è la Germania a salire sulla pedana più alta del podio dei Paesi che permettono ai loro cittadini di viaggiare con maggiore facilità.

Non siamo tutti uguali davanti alle frontiere. Poter entrare e installarsi in un Paese senza essere in possesso di visto è un lusso quantificato ogni anno nel Visa Restriction Index. Nel 2016, per il terzo anno consecutivo, è ila Germania ad assicurarsi la prestigiosa prima posizione nel palmares dei Paesi con i passaporti più graditi del mondo.

Il lasciapassare tedesco apre le porte di 177 Nazioni su 218, rivela il periodico americano Fortune, che pubblica la classifica stabilita da un decennio dalla società Henley & Partners, con la collaborazione dell’Associazione internazionale del trasporto aereo.

Al secondo posto, il passaporto svedese, che permette di traversare 176 frontiere, seguito da quelli di Italia, Francia, Finlandia, Spagna e Regno Unito, bene accetti in 175 Paesi.

In fondo alla lista, i passaporti afghani, pakistani, siriani, iracheni e somali i cui detentori possono recarsi senza visto solo in una trentina di Paesi. O meno. «Numeri che riflettono il peso dei differenti Paesi nelle relazioni diplomatiche», sottolinea Fortune.

Nessun commento ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi