Iran: le hostess di Air France rifiutano l’obbligo del velo, le italiane hanno accettato

Hostess di Air France, senza velo e con champagne

 

 

Comincia a scricchiolare l'entusiasmo per gli accordi sul nucleare firmati lo scorso anno tra Stati Uniti e Iran. Il riavvicinamento del Paese degli ayatollah all'Occidente inizia a rivelare i suoi inaccettabili retroscena, non del tutto accessori. Le hostess di Air France per esempio rifiutano di portare il velo islamico, obbligatorio per tutte le donne, passeggere e turiste comprese, una volta che sbarcano nel Paese islamico. E questo è un problema da risolvere al più presto, dato che il 17 aprile riprenderanno i voli diretti Parigi-Teheran con frequenza di tre a settimana. È in corso un braccio di ferro tra la direzione della compagnia, evidentemente sottomessa al diktat iraniano e una parte del personale navigante femminile ostile all'imposizione.

In teoria, il personale femminile avrebbe facoltà di scelta tra una uniforme con la gonna e una con i pantaloni, ma nel quadro della riapertura la direzione vuole imporre alle donne l'obbligo dei pantaloni, una giacca lunga e, all'uscita dall'aereo, il velo per coprirsi i capelli. Naturalmente è su quest'ultima pretesa che la trattativa si è incagliata. Quel che chiedono le hostess è che la possibilità di scelta sia reale e chi decide di non indossare il velo non sia punita.

 

 

Hostess Alitalia con e senza velo

 

 

La direzione di Air France fa sapere che le regole iraniane sono state accettate da tutte le altre compagnie aeree e che «la tolleranza e il rispetto dei costumi del Paese che noi serviamo fa parte dei valori dell'azienda». Le hostess di altre compagni occidentali come Alitalia o Lufthansa, ritornate da poco sulle piste dell'aeroporto Imam Khomeini di Teheran, indossano il fouulard. Per quel che riguarda Alitalia, la spiegazione è semplice: la proprietà dell'ex compagnia di bandiera italiana è la Etihad degli Emirati arabi uniti.

La compagnia francese insiste ricordando alle sue ostinate assistenti dell'aria che il velo lo hanno indossato fino al 2008, prima che si i rapporti con l'Iran si interrompessero. All'epoca, le passeggere della compagnia francese e le hostess erano obbligate a mettersi una cuffia non appena atterravano in Iran, mentre sugli aerei dell'Iran Air bisognava velarsi fin dal momento dell'imbarco a Parigi.

E altrove? In Arabia Saudita, il più fondamentalista dei paesi maomettani, le hostess dell'aria indossano l'abaya, il vestito lungo che copre tutto il corpo, ma non sono tenute a velarsi il volto, contrariamente alle saudite di terra. Comunque vada a finire, un altro sassolino si è infilato negli ingranaggi dell'intesa e della distensione tra l'Occidente ex illuminista e l'Oriente più dispotico.

 

 

Hostess iraniane

1 response

  1. Mai e poi mai il velo,ragazze! Noi non valiamo meno degli uomini! Punto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi